Risultati e pubblicazioni scientifiche

I NOSTRI RISULTATI

EAT Educational si è dimostrato efficace nel praticare cambiamenti positivi dopo due anni scolastici consecutivi nelle abitudini alimentari e negli aspetti comportamentali, incrementando la consapevolezza nella scelta degli alimenti e la propensione al movimento con conseguenti cambiamenti degli indicatori antropometrici. 

 

Cambiamenti delle abitudini alimentari:

  • Riduzione significativa del consumo settimanale di bevande e snack con zuccheri aggiunti
  • Aumento del consumo di acqua

 

Cambiamenti delle abitudini al movimento:

  • Incremento significativo dell’attività fisica e del numero di passi giornalieri (misurati con pedometro)

 

Cambiamenti antropometrici:

  • Miglioramento nel tempo dei parametri di adiposità considerati (BMI Z score e rapporto circonferenza vita/altezza in tutti i soggetti, sia di sesso maschile sia femminile)
  • I miglioramenti sono stati ancora più evidenti nei soggetti già in sovrappeso o obesi
  • Riduzione significativa della prevalenza dei ragazzi in sovrappeso (dal 25.5% al 17.6%)
  • Riduzione della prevalenza dei ragazzi obesi (dal 9.2% al 6.8%)
  • Riduzione di circa 3 cm della circonferenza addominale e riduzione del rapporto circonferenza vita/altezza* in tutti i ragazzi ed in particolare in quelli sovrappeso e obesi.

 

Per verificare i risultati ottenuti è stato disegnato e completato  uno studio scientifico (studio pilota controllato non randomizzato) con la presenza di un gruppo di intervento e un gruppo di controllo, i cui risultati sono stati pubblicati nel 2016 sulla prestigiosa rivista Internazionale Obesity:

Association between a school-based intervention and adiposity outcomes in adolescents: the Italian “EAT” Project. Federica Ermetici, Roberta Zelaschi, Silvia Briganti, Elena Dozio, Maddalena Gaeta, Federico Ambrogi, Gabriele Pelissero, Guido Tettamanti, Massimiliano Marco Corsi Romanelli, Michele Carruba, Lelio Morricone, Alexis Elias Malavazos. (Obesity, Silver Spring, 2016; 24:687-95)

 

obesity

Il Programma EAT è stato presentato in diverse occasioni alla comunità scientifica Internazionale (Boston, Panama, Dubai) e Nazionale (tra l’altro all’VIII Congresso Nazionale della Società Italiana Obesità, Roma, 2016).

Il Programma EAT si è dimostrato riproducibile, essendo i risultati analoghi per quattro bienni scolastici consecutivi. Pertanto, risulta trasferibile in altri ambienti scolastici o lavorativi, replicando l’esperienza e impiegando gli stessi strumenti (libretti educativi, incontri interattivi, strumenti multimediali): risulta facilmente sostenibile, purché il personale dedicato all’iniziativa sia adeguatamente formato.